Il compensato nel fai da te

Il compensato è un semilavorato in legno costituito da vari strati di legno incollati fra loro, con uno spessore che può andare da 1 mm a 30 mm a seconda degli usi.

Per le sue caratteristiche di flessibilità, capacità di carico e resistenza ai cambiamenti di clima e di temperatura, il compensato è uno dei materiali in legno più diffusi nei lavori fai da te e nella produzione su vasta scala di pannelli per verniciatura, pannelli isolanti, mobili, coperture di vari tipi di strutture ma anche di imballaggi e imbarcazioni da diporto.

Il compensato si divide in varie tipologie, a seconda del tipo di legno e delle colle usati nella lavorazione, e pure della quantità e della disposizione degli strati di legno che vengono incollati. Infatti questi strati possono essere incastrati in modo da far risultare il prodotto finale particolarmente resistente ai carichi pesanti. Un esempio è il compensato fenolico (dal tipo di colla usata) che viene prodotto generalmente con un legno povero, ovvero di pino o pioppo. E’ impiegato per la costruzione di coperture di tetti e pannelli isolanti ed ha uno spessore variabile dai 10 ai 30mm a seconda degli usi a cui è destinato.
Un altro tipo di compensato è il compensato marino: è composto di legno africano resistente alla salsedine e all’umidità e trova largo uso nella costruzione di mobili e rivestimenti interni per imbarcazioni. Il prezzo del compensato è generalmente ridotto, varia a seconda del legno usato, della lavorazione e dello spessore finale.

 

Vai alle aziende del fai da te

Vai alle aziende di produzione e commercio legnami